Polizze linked, index e unit

Polizze Index e Unit Linked

Avevamo già accennato alle Polizze Linked nell’articolo Polizza Vita pignorabile si o no.! Avevamo definito questo tipo di Polizze Vita diverse da quelle tradizionali per il loro carattere speculativo. Si tratta infatti di strumenti finanziari il cui unico fine è investire il proprio capitale.

Non hanno carattere previdenziale e comportano anche il rischio concreto di un eventuale perdita di quanto investito. Inoltre, questo porta a considerare che, come abbiamo ampiamente spiegato nell’articolo segnalato poco sopra, per tutelarsi da eventuali creditori, sicuramente le Polizze Linked non sono lo strumento più idoneo.

Diamo uno sguardo più da vicino e cerchiamo di capirci qualcosa. Mettetevi comodi e cominciamo.

 

Cosa sono le Polizze Linked

Le Polizze Linked, come dice la stessa parola Linked, sottintendono che la stessa Polizza è collegata al Capitale dell’assicurato da un lato e dall’altro al variare o andamento di determinati valori.

Mentre la Polizza Vita Tradizionale ha un fine previdenziale e che garantisce l’accumulo di capitale, le Polizze Linked, invece, non hanno alcuna garanzia del Capitale investito. Tutt’altro, il Capitale viene investito su l’andamento di determinati valori o fondi di investimento, col rischio ulteriore di un eventuale perdita dello stesso.

Una delle principali differenze tra una Polizza Vita Tradizionale e le Polizze Linked è l’aspetto Previdenziale. Presente in una Polizza Tradizionale e quasi o del tutto assente nelle Linked. Questo comporta che i Creditori possono rifarsi sulle Linked ma non su quelle Tradizionali. Vedasi Polizza Vita pignorabile si o no.!

Altra differenza è la Garanzia di restituzione del Capitale investito e che dovrebbe assicurare un rendimento minimo annuo. Nelle Polizze Vita Tradizionali questa Garanzia è presente, nelle Linked invece no. Infatti, nelle Linked il Capitale è a rischio, le possibilità di un eventuale perdita sono da considerare attentamente prima di scegliere come strumento finanziario.

 

Tipologie di Polizze Linked

Possiamo avere due tipologie di Polizze Linked:

1 – Index linked: collegate all’andamento di determinati valori di riferimento, indice finanziario, titoli (l’inflazione ne è un esempio) ed hanno una durata non legata alla vita dell’assicurato (almeno non sempre);

2 – Unit linked: il valore del Capitale è legato al valore di fondi comuni di investimento; i fondi comuni possono essere interni ( stessa assicurazione o dello stesso gruppo) ed esterni e comprensivi di fondi diversi come ad es. quelli azionari, obbligazionari e/o monetari. Non garantiscono alcun rendimento minimo né la restituzione del capitale (linked pura).

 

Linked Garantite

A loro volta le Index – Unit Linked possono anche essere suddivise in garantite, parzialmente garantite e pure.

1 – Garantite: un eventuale rischio finanziario è a totale responsabilità dell’assicurazione che in questo specifico caso garantisce la restituzione del capitale: se l’investimento ha avuto un buon rendimento si ha anche un guadagno, altrimenti, in ogni caso il capitale iniziale è garantito;

2 – Parzialmente Garantite: un eventuale rischio finanziario è ripartito tra i due contraenti: l’assicurazione è infatti obbligata a corrispondere al contraente solo una parte del capitale investito, mentre corrisponderebbe un eventuale differenziale derivante da un buon rendimento dell’investimento;

3 – Pura: quando un eventuale rischio finanziario è a totale responsabilità dell’assicurato: infatti l’assicurato non ha nessun tipo di garanzia di riavere il capitale investito inizialmente, in quanto il capitale da restituire è esclusivamente collegato all’andamento del titolo e dei mercati finanziari. Non c’è naturalmente alcuna garanzia né di restituzione del capitale né ovviamente di rendimenti minimi.

Polizze linked

Polizze Index Linked

In questo in tipo di Polizze è previsto il versamento di un premio unico direttamente alla compagni di assicurazione.

Sono strumenti finanziari, il cui esito finale dipende dall’andamento del relativo indice collegato alla polizza. L’indice può essere rappresentato da i seguenti prodotti:

  1. Indici di Borsa
  2. Indici azionari settoriali
  3. Titoli azionari o portafogli di titoli azionari
  4. Fondi comuni
  5. Tassi di cambio

La polizza Index Linked ha una scadenza predeterminata e generalmente:

  1. Ha una copertura nel caso di morte
  2. Restituisce, alla scadenza, comunque il capitale investito. Un eventuale rendimento minimo è pagato alla scadenza o come cedole nel corso della durata contrattuale.

Una polizza Index Linked ha sostanzialmente due obiettivi:

1 – Investire in un indice (o comunque in un insieme di titoli) soggetto alle oscillazioni del mercato, e

2 – Restituire alla scadenza del contratto almeno il capitale investito.

 

Struttura Index Linked

Per raggiungere i due obbiettivi menzionati poco sopa, la polizza Index Linked investe in una cosiddetta “struttura finanziaria” (detta anche “titolo strutturato”) che è solitamente composta da:

1 – Una obbligazione, che ha il principale scopo di raggiungere alla fine del relativo periodo, un valore quantomeno pari a quanto investito inizialmente;

2 – Uno o più strumenti derivati (di solito sono “opzioni”) che servono a collegare l’andamento all’indice di riferimento.

In sostanza è come se 100 euro di patrimonio vengono investiti in due quote: la più grande pari a 80/90 euro, viene investita nell’obbligazione, mentre con la parte residua vengono comprate una o più opzioni che devono garantire l’aggancio all’indice di riferimento come previsto dalle Condizioni della polizza.

Durante il periodo dell’investimento, la componente “obbligazione” si rivaluta fino a raggiungere, alla scadenza, un valore pari all’investimento iniziale. A quel punto entra in gioco l’opzione: se l’obiettivo stabilito al momento dell’emissione è stato raggiunto, il rendimento ottenuto viene sommato al valore dell’obbligazione e rimborsato ai sottoscrittori. In caso contrario, l’opzione viene “abbandonata” e viene rimborsato al sottoscrittore il valore della sola obbligazione. (rif. art. Intesa San Paolo ).!

 

Polizze Unit Linked

I termini Unit e Linked significano “collegate ad una quota” (un fondo comune di investimento), quindi i premi vengono versati alla compagnia di assicurazione o banca che sia, che, a sua volta, li investe in un fondo comune gestito da lei o da altra società.

Questo vuol dire, che il valore del capitale dipende dall’andamento del valore delle quote di fondi di investimento. Quali sono vantaggi e svantaggi delle Unit Linked.?

1 – Convenienza Fiscale: il pagamento delle imposte sul capital gain e di bollo è posticipato al momento del riscatto (parziale o totale) o di pagamento delle prestazioni/cedole ricorrenti.

2 – Capitale Insequestrabile e Impignorabile: secondo l’art. 1923 del codice civile , il capitale investito in una polizza assicurativa (e quindi una polizza Unit Linked) è impignorabile e insequestrabile, nei limiti previsti dalla normativa vigente.

3 – Vantaggi successori: in caso di decesso dell’assicurato, le somme liquidate ai beneficiari sono esenti da imposte di successione.

 

Svantaggi:

1 – Alti costi di gestione

2 – Non garantiscono assolutamente alcun rendimento minimo né la restituzione del capitale (linked pura).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.