Cos’è il Framerate e a cosa serve

Abbiamo visto in un precedente articolo cos’è il Bitrate, oggi vedremo cos’è invece il Framerate. Non è un concetto difficile da spiegare, anzi vedrete che sarà più facile di quanto possiate immaginare.

Se date un’occhiata a Wikipedia, troverete la definizione di Framerate che recita testualmente: è la frequenza  di cattura o riproduzione dei fotogrammi che compongono un filmato“.!

Ora vi spiegherò cosa si intende per Framerate in un altro modo.

 

Cos’è il Framerate

Partendo dal principio e possiamo definire che un video, un filmato o un’animazione al PC, è una sequenza di immagini che viene riprodotta ad una data velocità.

Questa velocità deve essere sufficientemente alta da consentire all’occhio umano l’illusione del movimento. Questo perché, l’occhio umano non percepisce un tot determinato di Framerate, ma può solo percepire in modo continuo, mentre la retina rimane per così dire “eccitata” per tot millisecondi al variare dell’intensità e del relativo tempo di stimolazione.

Il Framerate viene espresso in FPS (Frames Per Second), ovvero “il numero di fotogrammi che vengono catturati da un determinato dispositivo video in un secondo”.

 

Calo di Framerate

Cosa significa quando sentiamo dire che vi è “un calo di frame per secondo”?

Possiamo definire il Framerate anche come “la velocità che impiega la scheda video del nostro PC, ad esempio, a inviare o trasmettere il segnale”.

Significa quindi che, avere un calo di Framerate equivale a dire che la nostra scheda non è in grado di far girare in modo fluido una determinata applicazione (come un gioco ad es.).

 

Modalità di scansione

Le modalità di scansione video standard sono diverse, come le relative frequenze. Io vi parlerò della più utilizzata e conosciuta modalità di scansione 24fps.

Ovvero, l’immagine viene catturata sulla pellicola 24 volte al secondo. Nulla vieta a chiunque di utilizzare un Framerate più alto, ma la quantità minima richiesta per poter dare all’occhio umano l’illusione del movimento è 24fps.

C’è anche da dire che Framerate più alti vengono sempre più spesso utilizzati  nel mondo cinematrografico. Alcune scene girate ad alta velocità richiedono che l’immagine venga catturata sulla pellicola anche 48 volte o addirittura 60 volte al secondo. Si hanno così, immagini più fluide e soprattutto niente artefatti.

 

Quale Framerate scegliere per i nostri video

Ora vi starete chiedendo che se la mia camera me lo permette, registro direttamente con un Framerate più alt dei semplici 24fps. Giusto? E penserete di farlo per avere una fluidità maggiore. Giusto?

Purtroppo devo deludervi, o meglio devo specificare che solo in parte è vero che otterrete una fluidità e quindi una qualità migliore. Registrare con un più alto numero di fotogrammi al secondo, non vi consentirà di notare particolari differenze, se non ad un occhio esperto. Altro problema sarebbe anche il peso raggiunto dal file registrato. Più tempo per caricarlo/scaricarlo e condividerlo.

Se poi volete caricarlo su youtube, beh….solo ultimamente è stato introdotta la possibilità di caricare video a 60fps.

Quindi che fare? Ne vale la pena? Si, certo che ne vale comunque la pena. Ma solo perché il motivo è un altro, non certo la fuidità e la qualità dello stesso video.

 

SlowMotion

Framerate

Se volete registrare con un Framerate più alto dei 24fps, fatelo solo perché avrete intenzione di sfruttare lo SlowMotion in alcune scene del vostro video.

L’effetto di una scena rallentata è migliore quanto più alto è il Framerate utilizzato per la registrazione della stessa scena. In pratica, i fotogrammi vengono rilasciati in un periodo di tempo maggiore.

Quando dovrete esportare il video con un Framerate più basso, non disperate, la qualità non ne risentirà.

 

PAL o NTSC

Ovviamente dovrete settare anche il tipo di formato e scegliere tra PAL ed NTSC. Ovvero, 2 sistemi di codifica televisiva.

NTSC è utilizzato negli Stati Uniti, mentre il PAL nei paesi Europei, Asiatici e Australia. Utilizzate però la codifica PAL, rapporto NTSC/PAL per una questione di compatibilità maggiore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.