Come sbloccare siti internet a scuola e in ufficio

Vediamo come sbloccare siti internet attraverso questi stratagemmi

Sbloccare Siti Internet

Sbloccare siti internet

 

Partiamo dal fatto che dovresti scoprire se i siti internet della tua scuola sono bloccati alla fonte. Cioè dal Server e il suo relativo Firewall. Avresti bisogno dei dati di accesso dell’amministratore in alcuni casi. Ma mi segui in attimo ti insegnerò come sbloccare siti internet in un ufficio o a nella tua scuola.

 

1 – Controlla se il computer che hai a scuola ha un Firewall attivo (sicuramente). Recati nelle impostazioni di sicurezza dal pannello di controllo, firewall siti-web ed elimini quelli su cui vuoi navigare, se sono presenti.

2 – Può esserci restrizione dovuta ad un potente antivirus che lavora in sinergia con il firewall. Anche in questo caso potresti provare a bypassare entrando in Modalità Provvisoria.

3 – Se vuoi andare su Facebook puoi farlo semplicemente navigando con una connessione protetta. Clicca su account, impostazioni account e scorri fino a protezione account. Metti poi la spunta sulla voce “naviga con una protezione protetta (htpps://) quando possibile. La connessione sarà protetta finché non la disabiliterai. Non potrai usare giochi o social network.

 

Altre tecniche semplici per sbloccare siti internet

1 – WEB PROXY – Uno dei tanti modi di eludere o sbloccare siti internet è sfruttare un Web Proxy. Altro non è che un computer al quale ti puoi collegare per navigare in internet. Praticamente il web proxy fa da mediatore tra il tuo Pc e gli altri Pc (siti web) di internet. Se sei connesso ad un proxy quando digiti un indirizzo internet (es. www.google.it) il tuo Pc dice al proxy che ti vuoi connettere a google.it. Il proxy si connette all’indirizzo indicato e ritrasmette la pagina web al tuo Pc.

In pratica carica lui la pagina e poi te la invia. Se qualcuno ha già visitato la pagina che cerchi tu, il carimento sul tuo Pc sarà molto veloce perché il proxy ha già in memoria quel sito internet e non deve caricare da capo la pagina. La invia direttamente al Pc. Navighi “anonimo” perché il sito a cui ti vuoi collegare non rileverà il tuo indirizzo IP ma quello del proxy. Mentre se cerchi un sito che non è già in memoria sul proxy…………………..le pagine impiegheranno di più a caricarsi perché il passaggio sarà doppio. Caricamento sul proxy e successivo invio al tuo Pc.


Ti consiglio di provare Anonymouse e Zend2…… facili da usare e sono gratis. Funzionano con qualsiasi browser e non richiedo molto tempo per effettuare tutte le operazioni necessarie. Molto intuitivi. Basta digitare l’indirizzo del sito Internet di riferimento nel campo apposito che trovi sulla loro homepage. Semplice no? 



Se vuoi un altro modo puoi provare con i Server VPN.

VPN è l’acronimo di VIRTUAL PRIVATE NETWORK, tradotto in italiano RETE PRIVATA VIRTUALE.



Questi tentativi non ti vanno a genio? Allora non ti resta che provare con alcune applicazioni o estensioni di google. Validi anche per smartphone.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.