Il Triangolo dell’esposizione – Esposizione corretta – Le Basi

Ciao a tutti gli aspiranti fotografi provetti, oggi parleremo delle basi della Fotografia e in particolare del “Il Triangolo dell’Esposizione”. La parte più importante dalla quale partire se si vogliono scattare foto correttamente esposte.

 

Un esposizione corretta in fotografia dipende da 3 fattori fondamentali e che costituiscono:

IL TRIANGOLO DELL’ESPOSIZIONE

 

  • la sensibilità ISO del sensore
  • il tempo di scatto
  • l’apertura del diaframma

 

Questi 3, sono parametri che possono essere gestiti in automatico dalla vostra Reflex. Ma se scegliete questa opzione, dovreste anche chiedervi perché avete comprato una Reflex. Infatti, è proprio la possibilità di gestirli separatamente che rende utile avere una Reflex. Sei tu a decidere come dosarli. Tanto varrebbe comprarsi una compatta automatizzata in tutto e per tutto. O no?

Ad ogni modo, i 3 valori in oggetto rappresentano la base di uno scatto. Intendo dire che vanno dosati nel modo giusto….. affinché la tua foto risulti ben bilanciata. Sono 3 valori che dipendono l’uno dall’altro. Si condizionano a vicenda. Non puoi cambiare uno dei 3 valori senza che gli altri 2 subiscano modifiche significative.

 

Facciamo così. Ti dirò una cosa. Hai 3 possibilità per gestirli.

 

  1. Lasci che la macchina li controlli tutti e 3 per te
  2. Ne controlli soltanto 1 e lasci gli altri 2 valori nelle mani della macchina
  3. Li controlli tutti 3 te, in manuale

Come si fa? Semplice. Prendete il manuale della vostra reflex e individuate dove si trovano le funzioni identificate con le sigle A — Av — T — Tv — S — M, e come modificare i relativi valori.

 

Prima di proseguire, un piccolo focus sui 3 parametri. Parametri che vanno assolutamente approfonditi. Cliccate sulle parole evidenziate in rosso:

PARAMETRI  TRIANGOLO ESPOSIZIONE

La sensibilità ISOfunzione che ti da modo di decidere quanto sensibile alla luce deve essere il sensore (più basso è il valore e meno sensibile alla luce è il sensore). Decidi tu, modificando gli ISO, quanta luce può entrare nella tua fotocamera e colpire il sensore. Gli ISO vanno da un valore basso (50, 100 o 200 ) per poi salire man mano che si vuole aumentare la sensibilità del sensore alla luce.

Il tempo di scatto, determina quanto tempo il sensore viene esposto alla luce dandogli modo di catturare o registrare l’immagine. Il tempo può essere molto breve o molto lungo in base alle vostre esigenze. Un esempio: se vuoi fotografare una moto che viaggia a 200km/h è necessario usare un tempo di scatto molto rapido per catturare l’immagine. Se il tempo di scatto fosse troppo lento otterresti una foto mossa. Il tempo di scatto viene espresso in secondi (1”, 2”, 10”, 15” ecc…), mentre quelli sotto il secondo, vengono indicati in frazioni di secondo (1/20 = un ventesimo di secondo; 1/100 = un centesimo di secondo ecc… ). Ovviamente un tempo di scatto di 1/300 di secondo è più veloce di un tempo di 1/50 di secondo

L’apertura del diaframma, la vostra reflex dispone di un obiettivo dove al suo interno si trova un elemento meccanico — chiamato diaframma — che funziona come un piccolo foro che si apre e si chiude in base alla rotazione dello stesso obiettivo. Poca luce foro più piccolo, più luce un foro più grande. Un numero di apertura più basso significa che il diaframma è molto aperto, mentre un numero di apertura più alto significa che il foro del diaframma è più piccolo. I valori dell’apertura del diaframma sono rappresentati da numeri (1.2–1.4–1.8–2–2.8–4–5.6) e indicati dalla lettera f/.

 

IL TRIANGOLO DELL’ESPOSIZIONE

Abbiamo appena elencato i famosi 3 parametri. Parametri che definiscono e rappresentano le basi di una corretta esposizione. Li avete studiati in modo approfondito cliccando sulle parole evidenziate in rosso? Si? Allora continuiamo col post…. 🙂

Scopriamo come questi 3 valori interagiscono tra loro. Prima di tutto focalizzate bene questa immagine:

 

IL TRIANGOLO DELL’ESPOSIZIONE 

Il Triangolo dell'esposizione

 

E’ senza dubbio un triangolo EQUILATERO. Ogni lato rappresenta un parametro. L’immagine ci dice chiaramente che i 3 parametri devono essere in costante equilibrio. Vuol dire che modificare un valore, comporta modificare anche gli altri. E se lo fate manualmente, dovete fare in modo che la proporzione tra i 3 valori sia equilibrata. 

Tutti e 3 i valori determinano quanta luce entra nella vostra Reflex. E’ come avere 3 rubinetti d’acqua collegati insieme, in cui l’acqua rappresenta la luce. Se aprite troppo uno dei tre rubinetti, allora dovrete chiudere un pò di più gli altri due. Al contrario invece, se ne chiudete uno di un TOT, gli altri 2 vanno aperti di più.

Esempio:

  • Se aumento gli ISO, chiudo il diaframma e diminuisco il tempo di scatto.
  • Se aumento il Tempo di Scatto, chiudo il diaframma e diminuisco gli ISO.
  • Se aumento il Diaframma, diminuisco tempo di scatto e riduco gli ISO.

Stessa cosa se diminuisco, ma al contrario.

Date un’occhiata qui, un immagine che riepiloga il tutto:

Il Triangolo dell’esposizione
Il Triangolo dell'esposizione

 

 

La domanda sorge spontanea anche quì:

 

COME SCELGO IL VALORE DI QUESTI 3 PARAMETRI?

Il Triangolo dell’esposizioneIl Triangolo dell'esposizione

 

Tranquilli. Scegliere i giusti valori di Diaframma, Tempo di Scatto e ISO è molto semplice:

Tutte le Reflex digitali moderne dispongono di un esposimetro interno: un meccanismo digitale che misura la quantità di luce che entra nell’obiettivo e colpisce il sensore.

Guarda nell’oculare della tua Reflex e noterai che in basso vi è un grafico come questo ESPOSIMETRO:

 

 

Questo è l’ESPOSIMETRO. 

L’Esposimetro ti aiuterà a determinare l’equilibro tra i 3 parametri del Triangolo dell’Esposizione.

L’esposimetro indica la quantità di luce che va a colpire il sensore, tramite una scala graduata che va da -2 stop (di luce) a +2 stop (di luce).

Quando il puntatore ( triangolo in alto) indica il valore 0, allora i 3 parametri sono in equilibrio. Cioè fanno entrare nella vostra Reflex la giusta quantità di luce che garantirà una foto correttamente esposta. Quindi SCATTA pure perché avrai una foto perfettamente esposta.

 

Se il puntatore è a sinistra dello 0 allora bisognerà:

 

  1. aumentare l’apertura del diaframma ……oppure
  2. diminuire il tempo di esposizione…….oppure
  3. incrementare la sensibilità ISO.

 

Se il puntatore è destra dello 0 allora occorrerà:

 

  1. aumentare l’apertura del diaframma…..oppure
  2. diminuire il tempo di esposizione…..oppure
  3. incrementare la sensibilità ISO.

 

E’ tutto per ora. Alla prossima ragazzi/e.

 

Intanto consiglio di leggere anche questi post:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.