Piastra per capelli quale la migliore

Piastra per Capelli? Cominciamo col dire che i capelli sono l’ornamento più ricco delle donne e i venti desiderano intensamente giocare con i nostri capelli. I capelli sono uno dei punti più sexy di una donna. Catturano gli uomini, quasi fossero dei tentacoli. Sono parte essenziale del sex appeal di una donna, accendono l’erotismo e donano al nostro viso una luce particolare.

Ma sappiamo prendercene cura? Abbiamo il tempo materiale di rivolgerci al nostro parrucchiere di fiducia? La maggior parte di noi non ha molto tempo a disposizione e non può certo permettersi di uscire di casa decidendo di fare un salto al salone a stirare i capelli. Non è una cosa fattibile. Allora cosa si fa? Semplicemente compriamo una Piastra per Capelli.

Ma quanti tipi di piastre esistono? Quali modelli o marche scegliere? Come capire se una piastra è migliore dell’altra? Quanti e quali sono i produttori migliori che vendono Piastre per Capelli? Quale la temperatura ideale da utilizzare per i nostri capelli e come stirarli?

Sono tutte domande alle quali risponderemo consigliandovi nel modo giusto. Però, prima di spiegarvi nel dettaglio le caratteristiche delle migliori Piastre per Capelli in commercio, sarebbe utile puntualizzare qualcosina sulle modalità di utilizzo delle stesse. Una lettura breve e utile anche alle più esperte di noi e non solo a chi non ha mai preso in mano una piastra.

Piastra per capelli

La temperatura giusta  

A seconda del tipo di ciocche dobbiamo sapere quale deve essere la temperatura ideale. Se abbiamo capelli leggermente mossi consigliamo di non superare una temperatura di 200°, mentre se i nostri capelli sono particolarmente ricci, spessi e crespi allora possiamo arrivare anche ai 220°, ma con molta cautela. Il rischio in questi casi è quello di esagerare o peggio ancora pensare di avere un tipo di capelli piuttosto che un altro.

Capelli asciutti o bagnati

La stiratura ideale va effettuata quando i vostri capelli sono perfettamente asciutti, puliti e ben pettinati. Non utilizzate la piastra su capelli umidi o sporchi. Alcuni modelli di Piastra per Capelli vi promettono un utilizzo anche in caso di capelli umidi, noi consigliamo di evitarlo fin quando potete. Altrimenti si crea uno sbalzo termico eccessivo. L’acqua evapora troppo velocemente e i capelli si disidratano e diventano aridi e opachi.

Capelli Bagnati

Volete stirare i vostri capelli anche quando sono bagnati? Potete farlo benissimo e senza problemi se comprerete la piastra adatta a tale scopo. Perché esiste anche questo genere di piastre, sapete? Si tratta della cosiddetta Piastra per Capelli agli IONI. Infatti questo tipo di piastre consente di stirare i capelli a basse temperature anche quando i vostri capelli sono bagnati. 

Ne parlo in maniera approfondita più giù, sezione caratteristiche delle piastre.

Stiratura come e quando

Per la stiratura, mai più di 3 passaggi consecutivi e se volete mantenere l’effetto creato stirandoli nei giorni a seguire, effettuate la stiratura mantenendo una temperatura che va dagli 80° ai 100°.  Passate la piastra cercando di fare molta attenzione in caso di capelli particolarmente sottili, un solo passaggio dovrebbe essere più che sufficiente a donargli la forma voluta. Passate la Piastra per Capelli velocemente, tenerla schiacciata per troppo tempo non porta ad alcun risultato, rende invece i vostri capelli spenti e pianti oltre a rovinarli.

Capelli ricci e difficili

In questo caso, un ottimo rimedio è quello di utilizzare spazzola e phon, l’unico modo per evitare troppi passaggi di stiratura con la piastra. Attenzione ad utilizzare solo spazzole di setole naturali, perché quelle di metallo elettrizzano le ciocche. Vietato, anche, avvicinare troppo il beccuccio del phon alla testa: la chioma diventa subito crespa. In queste situazioni sarebbero utili degli spray specifici da utilizzare sui capelli prima di utilizzare la piastra. Infatti lo spray pre-piastra provvede a creare sui fusti una sottile pellicola protettiva e oltre a difendere i capelli dal calore del ferro, fa in modo che la piastra scivoli meglio su tutta la lunghezza.

Larghezza ciocche e ricci

Per un buon risultato i ciuffi non devono essere più larghi di 2 cm. Solo così la stiratura è accurata e duratura. Non partite con la stiratura troppo vicino alla radice, la vostra cute non deve avvertire troppo calore. Per avere l’effetto capelli ricci, è sufficiente dividere la testa in sezioni verticali, anziché orizzontali. Poi, si arrotolano le ciocche su loro stesse, partendo dalle radici. Quindi, si schiacciano per qualche secondo con la piastra.

 

Piastra per capelli

Caratteristiche della Piastra per Capelli

Pensate che una Piastra per Capelli vale l’altra? Pensate che tutto sommato non vi sia poi così molta differenza tra una che costa 30€ e una che invece ne costa 150? Siamo nel 2018 e la tecnologia è ovunque intorno a noi, tutto è misurabile alla qualità della ricerca tecnologica nella produzione di prodotti commerciali. Chi non fa ricerca, non progredisce e non regge il passo dei concorrenti. Questa regola vale anche per la nostra Piastra per Capelli. 

Regolazione della temperatura

Una prima caratteristica da prendere in considerazione è la regolazione del calore. Poter decidere come e quando regolare la temperatura della nostra piastra è fondamentale. E’ importante perché la temperatura deve variare in base al tipo di ciocche che abbiamo, al tipo di capello. Se abbiamo capelli leggermente mossi non servono più di 150°-180° gradi. Se i nostri capelli sono molto ricci e/o crespi allora necessitiamo di una temperatura di 200°. E se volete mantenere l’effetto creato anche nei giorni successivi alla stiratura? Dovete fare mantenimento applicando una temperatura che non vada oltre gli 80°-100°.

Non tutti i modelli consentono la regolazione della temperatura. Per quanto spiegato un attimo fa, sarebbe cosa utile scegliere una Piastra per Capelli che vi consenta di modificarne la temperatura.

Piastra con Ceramica, Titanio e Tormalina

Esistono ad oggi diversi materiali con cui sono costruite le nostre piastre. I rivestimenti non sono tutti uguali, in base al materiale di cui sono costituiti conferiscono risultati diversi sui nostri capelli.

Ceramica, Titanio e Tormalina sono i 3 principali materiali utilizzati nella costruzione di una Piastra per Capelli. Le migliori piastre e più attuali sono quelle rivestite in ceramica o in tormalina. Sono meno aggressive, scorrono meglio e distribuiscono il calore in modo più uniforme.

Diamo un’occhiata ad ognuno dei materiali e alle sue caratteristiche.

Ceramica

Questo materiale ha assolutamente rivoluzionato il mondo delle piastre. La ceramica, infatti, garantisce una elevata delicatezza e una protezione migliore del capello, oltre a possedere il vantaggio di distribuire il calore in modo uniforme su tutta la trafila.

Utilizzando una piastra in Ceramica è possibile notare come le trafile scorrano velocemente sui capelli, garantendo una minore esposizione del capello al calore.

Titanio e Tormalina

Sono i materiali di ultima generazione, hanno caratteristiche migliori della ceramica e le piastre migliori sono costruite non più con la ceramica ma con Titanio e Tormalina. Sono  più costosi della stessa Ceramica, ma ne vale decisamente la pena.

Hanno caratteristiche particolari e svolgono la doppia funzione di:

1 – distribuire il calore in modo uniforme sulle chiome

2 – rivestire il capello di un velo trasparente protettivo che lo rende lucente riparandolo maggiormente dal calore.

Un’altra caratteristica fondamentale è che il capello rimane in piega più a lungo e senza effetto crespo.

Differenza tra Titanio e Tormalina

Scegliete una Piastra per Capelli al Titanio se i vostri capelli sono abbastanza lisci ma trattati, perché è un materiale molto delicato che scorre facilmente sulla chioma. E’ anallergico e antibatterico grazie agli ioni d’argento che vengono emessi durante l’utilizzo della piastra. Rende inoltre la styler maneggevole e affidabile perché è un materiale molto leggero, ma allo stesso tempo resistente.

Comprate invece una Piastra per Capelli alla Tormalina, se avete capelli spenti e indomabili, crespi e secchi. Ha inoltre il vantaggio di emettere Ioni Negativi in modo naturale appena entra a contatto con il calore.

Piastra a Ioni

Poco sopra in questo post, ho fatto un breve cenno sulla Piastra per Capelli agli IONI. E ho detto che è destinata a tutte coloro che vogliono stirare i capelli bagnati.

Per Ione si intende una molecola dotata di una carica elettrica che può essere sia positiva che negativa.  Questi ioni utilizzati nelle piastre per capelli, non fanno altro che scomporre le particelle d’acqua del capello eliminando elettricità statica e garantendo così un risultato perfetto. Il rilascio di queste particelle ioniche aiuta a chiudere le squame dei fusti. Così i capelli sono meno elettrici e la capigliatura appare più disciplinata e brillante

Questa è la caratteristica principale di una Piastra per Capelli agli Ioni, quella cioè di poter essere utilizzata sui capelli bagnati. Ed è ciò che la differenzia dalle altre piastre (in ceramica, titanio o tormalina che siano) che non possono essere utilizzate se non su capelli completamente asciutti.

Infatti gli ioni vanno ad agire sulle particelle d’acqua del capello bagnatoTrattate quindi i vostri capelli come fate di solito, lavateli con i vostri prodotti preferiti e, invece di passare il phon, passate la piastra ionizzante.

Piastra a vapore

Questa particolare piastra si avvale delle straordinarie proprietà del vapore per stirare i capelli.

Ovviamente vi è la presenza di un serbatoio di dimensioni che possono essere variabili, maggiori saranno le dimensioni del serbatoio, maggiore sarà la qualità della piastra a vapore. Maggior quantità d’acqua significa avere la formazione e l’erogazione del vapore in modo continuo ed uniforme ad ogni passaggio sui capelli. Un serbatoio piccolo interromperebbe il flusso di erogazione del vapore perché andrebbe riempito di volta in volta.

Con l’utilizzo della Piastra per Capelli a vapore, a differenza delle piastre tradizionali infatti, che tendono a disidratare e stressare i capelli, la piastra a vapore non è affatto dannosa, anzi.

Grazie all’impiego del vapore infatti, la piastra donerà una messa in piega dal risultato impeccabile nel pieno rispetto della salute del capello! Lucentezza, morbidezza, idratazione sarà quello che otterrete con l’uso del vapore e come se non bastasse, il vapore limiterà l’insorgenza delle doppie punte, tasto dolente per chi utilizza le piastre tradizionali.

Niente più preoccupazioni riguardo l’umidità, i vostri capelli reggeranno molto più tempo proprio perché non saranno secchi ma perfettamente idratati.

Vi sono piastre a vapore che vantano la presenza della funzione agli ioni. Quindi in teoria non vi mancherebbe nulla per procedere con una stiratura perfetta. O no? Ovviamente, se decidete di scegliere questo tipo di Piastra per Capelli fate attenzione che via sia la presenza o meno di un rivestimento esterno con isolamento termico. Eviterebbe alle vostre mani inutili sofferenze.

Piastra a Infrarossi

I capelli vengono riscaldati, tramite luce infrarossa. I modelli ad infrarossi si scaldano in modo diverso, dall’interno verso l’esterno, così da impedire un’eccessiva esposizione della superficie del capello al calore diretto. La stiratura dei capelli dura più a lungo e il capello sembra rovinarsi di meno, ma è un tipo di tecnologia ancora poco diffuso e abbastanza costoso. Messa in piega e stiratura dura più a lungo e non rovina troppo la superficie esterna dei capelli.

Piastra per Capelli

 

 

Dimensione

Più piccola è, meglio è, perché sarebbe più leggera, maneggevole e permetterebbe di lavorare con più facilità sulle punte. Attenzione però alla scelta della grandezza e della forma della piastra che andrete a comprare.

Grandezza

La maggior parte delle piastre per capelli in commercio ha misure standard, adatte ai capelli medi e medio-lunghi. Ma se avete capelli particolarmente corti dovreste acquistare una piastra che abbia una larghezza di 2,5 cm circa mentre, al contrario, per chiome molto lunghe, sarebbe ideale una larghezza di circa 5 cm, in modo da risparmiare tempo e lisciare i capelli in modo più efficace.
Per capelli molto spessi è utile una piastra più grande, mentre per quelli sottili è meglio una più piccola per ottenere una presa migliore. La lunghezza è generalmente standard, anche se in alcuni modelli è maggiore.

Forma

In base alla forma che la piastra possiede è possibile ottenere diverse tipologie di acconciature:

1 – Piastra squadrata: ideale per capelli lisci e stiramento della chioma

2 – Piastra arrotondata: sia per calli lisci che mossi

3 – Piastra zig zag: per ottenere l’effetto frisé

4 – Piastra multistyler: placche smontabili e sostituibili con altri pezzi, potrete così avere più piastre in una per diverse tipologie di acconciature

 

 

Funzioni

Considerare le funzioni che una piastra per capelli possiede è altrettanto importante, come ad esempio quella a Ioni che consente la stiratura su capelli bagnati. Di seguito un elenco delle funzioni che potete trovare o ricercare in una determinata piastra:

1 – Autospegnimento: alcuni modelli prevedono la possibilità di spegnersi da soli, dopo un periodo di inutilizzo che può variare dai 20 ai 60 minuti. Con questa funzione si evita di dimenticarsi di spegnerla e magari provocare un incendio di proporzioni bibliche o consumare inutilmente energia elettrica

2 – Blocco delle piastre: consiste in un piccolo pulsante che blocca le due piastre in posizione chiusa, per evitare che queste restino aperte e possano rovinarsi.

3 – Riscaldamento veloce: consiste nel raggiungimento veloce o super-veloce della temperatura desiderata, in modo da ridurne i tempi d’attesa per l’utilizzo del prodotto. Questo periodo di riscaldamento può essere di un paio di minuti, ridotti ad uno nei modelli un po’ più avanzati e a 30 o soli 15 secondi nei modelli top di gamma

4 – Display LCD: per la selezione e visualizzazione delle impostazioni di temperatura sarebbe molto comoda come funzione. Non trovate?

5 – Funzionamento su capelli bagnati: alcune piastre permettono di iniziare la messa in piega già sui capelli bagnati o umidi, senza necessità di asciugarli dopo lo shampoo

6 – Controllo automatico della temperatura: ci sono piastre che rilevano e impostano in maniera automatica il giusto livello di calore, dotate di sensore sono in grado di capire il tipo di capello e umidità dello sesso regolandosi di conseguenza. Si parla però di piastre certamente non economiche

 

 

Pulizia della Piastra

Pulite la vostra piastra quando è ancora tiepida: l’alta temperatura scioglie lo sporco, che va rimosso con un panno asciutto. Se, invece, è fredda, basta strofinare con un po’ di trielina che è un potente smacchiatore e sgrassatore.

 

Le migliori marche e tipologie di Piastre

Non posso affermare che una marca è migliore di un’altra, io parlerei più che altro della tipologia di piastra più adatta al tipo di ciocche che avete. E’ proprio qui che si fa la differenza nella scelta della piastra. Dovete capire quale tipo di capello avete, se corto o lungo, spesso, crespo, ondulato, riccio, liscio o fino.

So cosa vi state chiedendo: “Si ho capito, ma una elenco delle migliori piastre in base al tipo di capello da trattare”? Vi accontento subito.

Elenco delle migliori marche in prima posizione

1 – GHD

2 – Remington

3 – Imetec

Elenco delle migliori marche in seconda posizione:

1 – BaByliss

2 – Braun

3 – GAMA

4 – Philips

5 – Rowenta

6 – L’Oreal Professionnel

7 – Retrò Upgrade

 

Nota:

L’elenco è puramente indicativo, la qualità delle piastre può cambiare da un mese all’altro. Questo perché i produttori si contendono il mercato facendo tanta ricerca tecnologica. E’ una gara a chi raggiunge le prime posizioni. Quindi se oggi il produttore X è in cima alla lista per quanto riguarda qualità e affidabilità non vuol dire che lo sarà per sempre. E’ necessario come per ogni cosa informarsi a dovere.

Inoltre, considerate che una marca X potrebbe avere una piastra particolarmente riuscita e nel contempo tutti gli altri suoi prodotti potrebbero restare ad un livello medio-basso. 

Iscrivetevi alla nostra NewsLetter e vi terremo informate. 

 

Le migliori piastre in commercio

Vi elencherò una serie di piastre che secondo me sono tra le migliori considerando caratteristiche, materiali, funzioni e prezzo. Eviterò di trattare piastre TOP di Gamma per il semplice motivo che una Piastra per Capelli che costa intorno ai 250€ è per forza di cose un’eccellente piastra.

Non disperate però, ci sono piastre altrettanto efficienti a prezzi decisamente più contenuti. Ora vi dico quali comprare senza dover svuotare il portafogli. I voti vanno da 1 a 10.

 

La migliore: Braun Sensocare ST 780

Braun Sensocare ST 780Questa Piastra per Capelli è semplicemente fantastica.

VOTO 8 TECNOLOGIA:

Ciò che la rende di qualità è il rivestimento in ceramica Nanoglide, una particolare ceramica che offre una scorrevolezza che il produttore definisce tre volte superiore rispetto alle piastre tradizionali, e che è in grado di offrire la massima protezione dal danneggiamento dei capelli causato dalle elevate temperature.

VOTO 9 DIMENSIONE E STRUTTURA

Dimensione standard, adatta alla maggior parte dei capelli di lunghezza media e medio-lunga. Lo speciale design arrotondato permette a questa piastra di essere utilizzata non solo per la stiratura ma anche per la creazione di riccio-letti e onde, offrendo il grande vantaggio di poter disporre di due prodotti in uno e di poter variare la gamma di acconciature realizzabili.

VOTO 10 SELEZIONE TEMPERATURA: 

Questa Piastra per Capelli si distingue proprio per una sofisticata impostazione del calore. Infatti è presente una funzione chiamata SensoCare che consiste nella presenza di sensori incorporati all’interno dell’apparecchio che sono in grado di “leggere” i capelli per circa venti volte al secondo, in modo da impostare automaticamente la temperatura ideale per dare alla chioma la massima protezione dal calore. Sottili o spessi, naturali o colorati, la Braun Sensocare ST 780 ha una tecnologia che agisce automaticamente e continuamente in base alla condizione della chioma su cui lavora (ed è la prima piastra in commercio in grado di farlo) in modo da non rischiare di seccare o rovinare i capelli.

VOTO 9 FUNZIONI: 

Ha davvero delle funzioni avanzate. Autospegnimento: dopo 30 minuti di inutilizzo. Riscaldamento veloce: non più di un minuto. Controllo automatico della temperatura: grazie alla tecnologia SensoCare si distingue dalle altre, rileva continuamente e automaticamente la temperatura. Feedback sullo styling: se la passi nel modo sbagliato sui capelli, il suo display ti avverte ad ogni passaggio. Display LCD: come farne a meno

VOTO 7 PRATICITÀ’ D’USO:

Punte isolate termicamente e peso contenuto: permettono di maneggiarla con grande facilità

 

Punti forti:

1 – Regolazione automatica e costante della temperatura

2 – Feedback sullo styling

3 – Adatta sia per acconciature lisce che mosse

4 – Punte isolate termicamente

5 – Utilizzo intuitivo e semplice

6 – Leggera e maneggevole

7 – Livelli di temperatura: 3

8 – Tempo di riscaldamento: 40 sec

 

Cosa NON ha:

1 – ionizzatore: per stirare su capelli bagnati

2 – blocco piastre: non è possibile bloccarle ma ha lo spegnimento automatico

3 – custodia

La trovate su Amazon a questo link… a soli 62,99€ invece di 99,90…..

 

Versione a Ioni, per Capelli Ricci e Crespi: Braun Satin Hair 7 ST 730 MN

A differenza della precedente, di cui non ha le stesse caratteristiche avanzate, questa consente di stirare i capelli anche quando sono bagnati, perfetta se avete capelli Ricci e Crespi.

 

La Rivale: Imetec Bellissima Intellisense B24 100

Piastra per CapelliRivale della Braun di cui abbiamo parlato poco sopra. Altrettanto valida e tutta da scoprire

VOTO 8 TECNOLOGIA

La tecnologia di funzionamento è quella standard, due semplici piastre riscaldanti. Rivestimento in ceramica definito Gloss & Shine. Si tratta di una particolare ceramica, tipica di alcuni prodotti Imetec, che, oltre ad assicurare una distribuzione più uniforme del calore e una maggiore attenzione al benessere del capello, garantisce anche una buona scorrevolezza e fluidità sulle ciocche.

VOTO 9 DIMENSIONI E STRUTTURA

Voto altissimo per via delle sue piastre. Più lunghe rispetto alla concorrenza e basculanti. Per basculanti si intende mobili, perché supportate da una molla, infatti questa caratteristica consente loro di assecondare con più precisione i movimenti della piastra durante la messa in piega e ottenere un risultato più definito. Inoltre, grazie al design arrotondato del ferro, la Imetec Bellissima Intellisense B24 100 consente di realizzare più stili di acconciatura: non solo liscio definito, ma anche capelli mossi e onde morbide, a seconda di come la piastra viene orientata rispetto alle ciocche.

VOTO 10 SELEZIONE TEMPERATURA

Questa caratteristica la distingue da altre piastre. Ci sono due modalità di selezione della temperatura:

1 – con la prima modalità potete impostare la tipologia di capelli, sia di spessore che di forma e in base alla selezione la piastra si setterà in automatico per adeguarsi ai vostri capelli.

2 – la seconda modalità è invece manuale, cioè permette di impostare manualmente la temperatura ideale in base alle vostre scelte. In questo modo potete scegliere liberamente la giusta temperatura per ogni tipo di ciocca.

VOTO 9 FUNZIONI 

Spegnimento automatico: come misura di sicurezza, questa piastra per capelli si spegne automaticamente dopo 60 minuti di inutilizzo; Riscaldamento veloce: questa funzione consente di raggiungere velocemente la temperatura selezionata, in modo che la piastra sia pronta all’uso in pochi secondi; Display: come farne a meno. Memoria integrata: la Imetec ricorda le impostazioni selezionate per gli utilizzi successivi; Blocco della temperatura: premendo due volte il tasto di accensione, il livello di temperatura selezionato viene bloccato; Blocco piastre: tramite un pulsante e possibile mettere in sicurezza la piastra bloccando le piastre.

VOTO 7 PRATICITÀ’ D’USO

Leggera ed ergonomica e punte termo-isolate. Non presenta accessori.

 

Punti forti:

1 – Impostazione automatica della temperatura

2 – Display di due colori

3 – Rivestimento in ceramica delicato sui capelli

4 – Punte termoisolate anti-scottatura

5 – Adatta a realizzare acconciature lisce o ricce

6 – Ergonomica e leggera

7 – Spegnimento automatico: Sì

8 – Livelli di temperatura: 5

9 – Blocco temperatura

 

Cosa NON ha:

1 – ionizzatore: per stirare su capelli bagnati

2 – blocco piastre: non è possibile bloccarle ma ha lo spegnimento automatico

3 – custodia

La trovate su Amazon a questo Link ….a soli 35,98€ invece di 49,99…

 

La Migliore per rapporto qualità prezzo: Imetec Bellissima B9 400 

La piastra Bellissima Imetec B9 400, per capelli lisci o mossi in una sola passata, ha piastre arrotondate che ti permettono di realizzare sia un look liscio che mosso. La regolazione digitale della temperatura ti consente di selezionare quella più adatta ai tuoi capelli tra 9 livelli, da 150°C a 230°C mentre il rivestimento in cheratina e ceramica ti garantisce protezione per un risultato luminoso e vitale.
La piastra è dotata di Active Plates Technology, piastre riscaldate che si adattano automaticamente alla ciocca per un risultato definito in una sola passata. Bellissima B9 400 è pronta all’uso in pochi secondi grazie al Quick Heating System.

Contro

1 – Ci mette un pç a spegnersi

2 – Molte parti sono in plastica ed delicata

3 – Qualche passaggio di troppo per la stiratura

4 – Non toglie l’effetto crespo

5 – Piastra piccola, non ideale per chi ha tanti capelli

 

La Migliore Professionale Qualità Prezzo: GHD V Gold Classic Styler

Piastra per CapelliUna delle migliori Piastre per Capelli che possiamo trovare in commercio. Piastra eccezionale, garantisce una stiratura perfetta in ogni occasione e grazie alle punte arrotondate permette di dare forma ai nostri capelli con boccoli e ricci.

Esteticamente bellissima con inserti dorati, elegante e lussuosa al stesso tempo. I materiali di cui è composta sono di alta qualità e le lastre realizzate interamente in ceramica per una migliore distribuzione del calore su tutta la superficie.

Raggiunge la temperatura ideale in meno di 1 minuto, ma non è possibile regolarla manualmente. 

Spegnimento automatico dopo 30 minuti di inutilizzo e garantisce una stiratura perfetta anche in casi di forte umidità.

Note: 

Purtroppo ha un unico grande difetto oggettivo: non è possibile regolare manualmente la temperatura. Sarebbe importante in particolari condizioni poterla settare a proprio piacimento.

Secondo punto dolente: il prezzo alto, potete acquistarla su Amazon a 147€ a questo link

Riporto qui alcuni link con commenti non proprio entusiastici da parte di chi l’ha provata e acquistata su Amazon, sempre in relazione al prezzo per cui è stata pagata:

Da 1 a 5 stelle: 

1 stella: link 

2 stelle: link

3 stelle: link

4 stelle: link 

5 stelle: link

 

La migliore piastra in TitanioPhilips HPS930/00

piastra per capelliRealizzata in Titanio, garantisce maggiore resistenza rispetto alle tradizionali piastre e maggiore leggerezza. Piastre flessibili e professionali lunghe (110 mm) per lisciare i capelli in modo facile e veloce.

Come le piastre in ceramica anche quelle in Titanio distribuiscono il calore in modo uniforme, ma a differenza di quest’ultime quelle in titanio sono più lisce e scorrono più facilmente sui capelli.

Possibilità di regolare la temperatura e tempo di riscaldamento che va dai 10 sec a un massimo di 30 sec. Questa piastra in particolare ha anche uno ionizzatore che rilascia ioni negativi eliminando l’effetto crespo, ammorbidendo i capelli e lisciandoli per la massima lucentezza. Per capelli splendenti, lisci e senza effetto crespo.

 

Conclusioni

Ho deciso di non andare oltre con la recensioni, ho voluto indicarvi delle ottime piastre a prezzi decisamente abbordabili e per tutte le tasche. Quello che mi sento di dirvi è che non sempre una Piastra per Capelli dal prezzo alto si rivela poi così tanto superiore alle sue dirette concorrenti dai prezzi più contenuti. Ciò su cui dovete focalizzare l’attenzione è che un prezzo troppo basso equivale a materiali e funzioni non così di prim’ordine e lo stesso vale per  quelle super costose ma che alla fine non mantengono ciò che promettono.

Ad ogni modo, sono qui per rispondere a tutte le vostre domande o a sciogliere qualche piccolo dubbio. Lasciate i vostri commenti più giù o iscrivetevi alla nostra NewsLetter Beauty Donna.

 

 

 

 

Un pensiero riguardo “Piastra per capelli quale la migliore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.