Sale Rosa che bufala

Sale Rosa che Bufala. Oggi parleremo del famoso e miracoloso Sale Rosa dell’Himalaya. Un sale che a detta di molti ha proprietà incredibili e dovrebbe essere preferito al classico sale bianco, per una serie di ragioni che in realtà non hanno alcun fondamento scientifico a supporto. Al contrario, si tratta chiaramente di pure invenzioni.

 

Il Sale Rosa dell’Himalya non è dell’Himalya

Partiamo dalla prima bufala. Il Sale Rosa non proviene dall’Himalaya. Ma da una provincia del Pakistan, il Punjab che si trova a qualche centinaio di km dallo stesso Himalaya. In questa regione c’è la seconda miniera di sale più grande al mondo, ed è proprio qui che viene estratto il Sale Rosa.

 

Sale rosa che bufala
Sale rosa che bufala

Quindi…..qui abbiamo la prima bufala. Non proviene dal famoso sistema montuoso asiatico chiamato Himalaya, ma dal Pakistan.

 

Secondo problema:

Dicono che sia puro perché antico incontaminato – perché proviene da mari di milioni di anni fa, mentre i nostri mari odierni sono invece inquinati. Questo sarebbe uno dei tanti ragionamenti che spingono e convincono le persone a comprare il Sale Rosa invece di quello bianco. A parte il fatto che ogni sale estratto da una miniera è il sale che era presente in questi mari fossili che si sono prosciugati milioni e milioni di anni fa. Anche in Italia ne abbiamo, in Sicilia ad esempio…a Petralia, infatti si estrae del sale (Salgemma) praticamente puro ed è bianco:

Sale rosa che bufala
Sale rosa che bufala

Quindi facendo lo stesso ragionamento, se è puro il Sale Rosa perché proviene da una miniera sommersa da un mare di milioni di anni fa incontaminato, allora è puro anche il sale bianco di Petralia, Sicilia. Per lo stesso identico motivo dovremmo e/o potremmo comprare anche il sale siciliano. Giusto?

Continuano a dire che il sale di oggi è inquinato, quindi dovremmo andare a prendere quello Rosa dell’Himalaya che è incontaminato.  Ma perché una frase del genere riesce ad ingannare così tante persone.? Forse perché sono in molti a non sapere come viene estratto il sale dall’acqua di mare?

Il sale da cucina che compriamo è Cloruro di Sodio per circa il 97% e per la legge italiana non può contenerne di meno. L’acqua di mare contiene, oltre al Cloruro di Sodio, anche altre sostanze che a noi non servono e inoltre alcune di esse non sono salutari. Il sale che compriamo al supermercato non viene prodotto facendo evaporare l’acqua di mare, infatti l’evaporazione dell’acqua non riuscirebbe a separare il Cloruro di Sodio da queste sostanze.

Per far si che sulle nostre tavole il sale da cucina arrivi completamente puro, deve essere purificato e raffinato di tutte le altre sostanze che non servono al nostro organismo. Questo avviene nelle cosiddette saline, impianti di raffinazione che funzionano a energia solare e sono all’aperto:

Sale rosa che bufala

 

E il Sale Integrale allora?

Ora vi dico una cosa. Anche il sale integrale è raffinato, purificato nelle saline. L’unica differenza col sale bianco è nell’ultima fase del processo di purificazione. Infatti, nell’ultima fase, non viene lavato come quello bianco con acqua salata e non viene asciugato. Tutto qui. Questa è l’unica differenza esistente col sale integrale.

 

Perché il Sale Rosa è di colore Rosa? Perché non è bianco come quello estratto in Sicilia?

La risposta è che al suo interno ci sono altre sostanze, diverse dal Cloruro di Sodio…. ovviamente. Ma quali sono queste sostanze? La più importante, quella sulla quale dobbiamo porre la nostra attenzione e che dona il caratteristico colore Rosa al sale è l’Ossido di Ferro. Ma la quantità di ferro presente al suo interno è veramente minima per giustificarne l’acquisto. Una quantità assolutamente irrisoria di ferro …..per definire questo sale colorato…dotato di particolari qualità nutrizionali.

Al contrario, una sostanza assolutamente importante di cui il nostro organismo ha bisogno è lo IODIO. Lo Iodio è importantissimo per il corretto funzionamento della nostra Tiroide. Ecco perché dovremmo utilizzare Sale Iodato, ossia sale a cui è stato aggiunto Iodio. E’ una raccomandazione dell’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità. Abbiamo bisogno di Iodio, siamo carenti di Iodio ed è per questo motivo che dovremmo preferire il sale iodato a quello normale.

 

Altra bufala riguarda la presenza nel Sale Rosa di quasi 90 oligo-elementi fondamentali al nostro organismo. 

Partiamo da una certezza. Intanto gli oligo-elementi fondamentali al nostro organismo non sono così tanti ma sono soltanto 15.  Eh si, avete capito bene. Abbiamo bisogno di solo 15 oligo-elementi fondamentali. (Sono elementi nutritivi presenti nell’organismo e nei cibi in combinazioni organiche ed inorganiche; sebbene costituiscono circa il 4-5% del peso corporeo, sono basilari per il benessere fisico e mentale, perché costitutivi di tutti i tessuti e dei fluidi degli organismi.) 

Ma allora cosa sono tutti gli altri oligo-elementi presenti nel sale rosa? Leggete l’etichetta e scoprirete quali sono. In ogni caso non servono al nostro organismo. E’ solo un modo per riuscire a vendere un Sale dal colore diverso a un prezzo spropositato.

So che in alcuni punti vendita, come le para-farmacie viene venduto anche a 5€ o nei supermercati a 2€. Un enormità se confrontato ai pochi centesimi del classico sale bianco.

Un consiglio spassionato: comprate Sale Bianco possibilmente Iodato. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.