ISO Fotografia

Cosa sono gli ISO e come interagisce con la luce.

Partiamo da un dato di fatto molto ma molto semplice: se vuoi riuscire a scattare una buona fotografia devi avere una buona luce. 

La domanda è: ma se una buona luce non ce l’ho? Come faccio a scattare una foto decente?

La risposta sta nel sensore della tua fotocamera. E’ il sensore che cattura la luce ed è da questo che dipende tutto il tuo lavoro. Più luce cattura il sensore più luce hai tu a disposizione per scattare un ottima foto.

La prossima domanda sorge spontanea: come faccio a mandare la giusta quantità di luce al sensore? Parliamo di giusta quantità perché troppa luce brucerebbe le nostre foto, ma meno della necessaria porterebbe ad una foto troppo buia.

Quindi, quali e quante soluzioni ci vengono in soccorso per portare la nostra benedetta luce al sensore?

  1. Rendere il sensore più sensibile alla luce modificando il parametro ISO
  2. Far arrivare più luce al sensore aumentando il tempo di esposizione

La prima opzione è quella che sceglieremo in mancanza di un Treppiede. Ricorda che rendere un sensore più sensibile alla luce, significa catturare e rendere visibile anche quella poca luce che volete catturare.

La seconda opzione è una possibilità che consiglierei solo nel caso ci trovassimo tra le mani un Treppiede che consentirebbe alla fotocamera di non subire vibrazioni durante l’apertura del sensore. Cosa che invece non riusciremmo ad evitare se usassimo soltanto le mani. Ne verrebbe fuori una foto mossa. Cosa ne fareste poi? Io lo so ma non ve lo dico. Scherzo eh…ci fareste poco o niente.

ISO Fotografia

Come e dove impostare i giusti valori degli ISO? Nelle impostazioni della tua fotocamera.

iso fotografia

A seconda del modello in tuo possesso, nelle impostazioni della tua fotocamera dovresti riuscire facilmente ad identificare il menù riguardante gli ISO. Ti si presenterà la possibilità di modificare i relativi valori in base alle tue esigenze. Questi valori vanno da un minimo ad massimo di ISO. Possono partire da ISO100 o partire da ISO50, dipende ovviamente dalla tua Reflex.

Quando impostare valori alti o valori bassi? E di quanto sarebbe opportuno modificarli? 

Aumentare gli ISO ti permette di catturare più luce, al contrario….diminuire gli ISO ti permette di filtrare una quantità di luce che risulterebbe fin eccessiva per immortalare il tuo soggetto.

Effetto collaterale nell’aumento degli ISO

La conseguenza di questa procedura è che più si aumenta il valore del parametro ISO e peggiore sarà la foto che otteniamo. Infatti l’aumento del parametro ISO, che rende il sensore più sensibile alla luce, fa comparire un difetto visivo chiamato RUMORE DIGITALE. Una sorta di sgranatura e perdita di dettaglio dell’immagine chiamato RUMORE Digitale. Le foto sarebbero più granulose, rovinate, per niente nitide. Quindi attenzione a non abusarne.

E se modificare gli ISO non fosse sufficiente?

Ci viene in aiuto il cosiddetto DIAFRAMMA.  

Sapete cos’è il DIAFRAMMA ? No? Qui vi ne darò un brevissimo accenno ma nel prossimo articolo prometto di sviscerare l’argomento fino in fondo.

Sappiate che anche attraverso il DIAFRAMMA è possibile far sì che entri più luce.

Ma come?

Ma aumentandolo. Aumentare il Diaframma significa aumentare il foro di entrata della luce. Un foro più grande equivale a più luce che colpisce il sensore. Ci siamo fin qui? Bene. Ora, aumentare il Diaframma è semplice.

Seguitemi, questa è ISO FOTOGRAFIA:

  1. utilizzate una focale corta che permette all’obiettivo di inquadrare un area più grande e di conseguenza catturare più luce.
  2. scegliete la modalità AV o A in base alla vostra fotocamera che corrisponde alla Priorità di Apertura. 
  3. impostate il valore più basso, indicato in valori alfanumerici, tipo:

                                        f/1-f/1,4-f/2-f/2,8-f/4-f/5,6-f/8-f/11-f/16-f/22-f/32 ecc…

ma nella tua fotocamera verranno indicati come:

                                                        1-1.4-2-2.8-4-5.6-8-11-16-22 ecc…

Ricordate bene però:

  • Un numero di diaframma basso corrisponde ad una apertura molto ampia: un foro grande;
  • Un numero di apertura alto corrisponde ad una apertura molto piccola: un foro piccolo;

Eccovi una foto esplicativa:iso diaframma

 

Oltre agli ISO e al DIAFRAMMA possiamo utilizzare anche il FLASH?

Nì. Nel senso che se non usato a dovere potrebbe complicare ulteriormente un problema che di per se è risolvibile nei modi trattati poc’anzi. Ma parleremo del suo utilizzo in un altro articolo. Vedremo e imparerete ad utilizzarlo al meglio solo dopo un attento esame dei pro e dei contro.

 

Se non lo avete ancora fatto vi consiglio di fare un salto qui: Triangolo dell’Esposizione e Tempo di Scatto

Per ora è tutto. Ci vediamo al prossimo articolo. E buona luce a tutti da NewsLight.

 

Intanto vi consiglio di leggere anche questi post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.